Queste sono le serie premiate ai Golden Globes 2022

Serie vincitrice dei Golden Globes

La  79a edizione dei Golden Globes, la premiazione della Hollywood Foreign Press Association, si è tenuta il 10 gennaio. Non c'è stato un tappeto rosso o un galà come ci si poteva aspettare e la consegna si è ridotta a un atto privato in cui si è svolta la lettura dei vincitori.

Dopo le accuse di corruzione e mancanza di diversità, i Golden Globe sono stati distribuiti con grande indifferenza nonostante i media non abbiano esitato a fare eco ai vincitori. E nella categoria Televisione ce n'è stata una indiscutibile: "Successione" della HBO.

Successione

La successione è stata la favorita nella categoria televisiva e non è partita a mani vuote. Il hbo dramma familiare ha vinto non solo il Golden Globe come miglior serie drammatica, ma anche due premi per i suoi protagonisti: Sarah Snook, come migliore attrice non protagonista, e Jeremy Strong come miglior attore drammatico.

Successione

La serie narra il Tribolazioni della famiglia Roy, Logan Roy e i suoi quattro figli. Il primo possiede un conglomerato di società di media audiovisivi e di intrattenimento che i suoi quattro figli sognano già di ereditare. Così la serie ripercorre le loro vite mentre contemplano ciò che il futuro porterà una volta che il patriarca della famiglia lascerà l'azienda.

La narrativa di Adam McKay gareggiato nella sua categoria con 'Pose', 'The Squid Game', 'The Morning Show' e 'Lupin', ma nulla poteva contro questa consolidata serie la cui terza stagione, ricca di sorprese e nuovi acquisti, ha lasciato i protagonisti una situazione molto complicata.

Hacks

Gli hack hanno prevalso come miglior commedia dell'anno davanti al favoritismo di Ted Lasso. La serie guida da mesi le vette delle migliori serie dell'anno, ma è solo il 15 dicembre quando in Spagna abbiamo avuto l'opportunità di vederla fino in fondo HBO Max.

Hacks

Dieci capitoli compongono la prima stagione della serie i cui capitoli durano appena 25 minuti. Creata da Lucia Aniello, la serie ha come protagonisti due comici destinati a capirsi. Deborah Vance, una diva del monologo che mette in scena uno spettacolo tutte le sere dell'anno in un casinò di Las Vegas, è da un lato della trama. Ava Daniels, una giovane promessa dell'umorismo che ha visto la sua carriera interrotta dopo uno sfortunato "tweet", all'altra.

Di fronte alla possibile cancellazione di alcuni dei suoi numeri, Deborah Vance, interpretata da Jean Smart, è costretta ad accettare l'aiuto della debuttante Ava Daniels, con Hannah Einbinder. Il rapporto tra loro All'inizio sarà difficile, ma migliorerà?

La serie che è stata presentata in anteprima negli Stati Uniti il ​​13 maggio 2021 ha vinto tre premi agli ultimi Emmy Awards, a cui ora si aggiunge il Golden Globe per la migliore serie comica o musicale. Ci proverai?

The Underground Railroad

Basato sull'omonimo libro Dal Premio Pulitzer Colson Whitehead e creato per il piccolo schermo da Barry Jenkins, il regista premio Oscar di Moonlight, The Underground Railroad ha vinto la migliore miniserie ai Golden Globes.

The Underground Railroad

Questa miniserie Amazon Prime Video ci presenta Cora (interpretata da Thuso Mbedu), uno schiavo che fugge dalla piantagione paese del sud dove vive e viaggia attraverso diversi stati grazie a una misteriosa ferrovia sotterranea. Un concetto ideato da Whitehead per descrivere un percorso perfettamente organizzato che ha reso più facile per gli schiavi raggiungere la propria libertà.

Ed è che all'inizio del XIX secolo con l'aiuto di coloro che si opponevano alla schiavitù, a rete segreta per aiutare a guidare gli schiavi negli stati liberi del paese. Così, tra il 1810 e il 1862 questa rete di "autisti" e "capistazione", persone che guidavano e persone che nascondevano i latitanti nelle loro case, si stimarono rispettivamente in 100.000 persone salvate.

Oltre a ritrarre crudamente la vita degli schiavi nelle piantagioni, l'impegno per il realismo magico per introdurre elementi potenti che consentano di collegare il passato e il presente delle vite della comunità nera americana.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.