Vintage vs Retro: conosci le loro differenze nella decorazione?

Vintage vs retrò

Oggi arriviamo al fronte del vintage vs retrò. Perché sono due termini che usiamo quasi sempre insieme. Almeno, sappiamo che sono sinonimi, anche se la verità è che hanno qualche altra differenza che dovresti sapere. Sia l'uno che l'altro si sono posizionati come ottime opzioni in termini di decorazione.

Così, Se vuoi una casa vintage, devi prima sapere cosa la differenzia da uno spazio retrò e viceversa.. È l'unico modo per farlo sempre bene. Da oggi conoscerai molto di più ogni parola e dissiperai tutti i possibili dubbi. Vuoi scoprirlo adesso?

Cos'è il vintage?

Anche se possiamo concentrarci sul mondo della decorazione come in tanti altri. Un mobile o un elettrodomestico vintage è un oggetto che appartiene a un'epoca antica. Ma è vero che non basta chiamarla antichità. Quindi per chiamarli vintage devono avere almeno due decenni. Quindi è un cenno al passato, per guardare indietro e riutilizzare tutti quegli oggetti che sono stati protagonisti. Poiché, ad esempio, ci sono molti momenti di splendore in tal senso come gli anni '50 o gli anni '60 e oltre. Se qualcosa del passato, dei tuoi nonni, è davvero conservato in casa tua, allora hai un mobile vintage. Perché è tipico di quel tempo e anche la sua fabbricazione era la stessa.

Toilette vintage

Che cosa è retrò?

Quando chiamiamo retrò un mobile o un oggetto? Certo, a priori pensiamo al vintage, ma no, ha anche la sua piccola differenza. È un ritorno a quel passato di cui parlavamo prima, a quei decenni d'oro di grandi idee, ma con oggetti che si producono oggi. Cioè, puoi comprare un frigorifero che ha il design di un tempo ma se è fatto oggi, allora è retrò e non vintage. Quindi il suo tempo di produzione è ciò che ci darà l'indizio di quando nominare l'uno o l'altro. Certo, se hai la base del mobile ma la restauri allora sarebbe ancora vintage, perché il mobile stesso sarebbe già stato prodotto decenni prima.

Vintage vs retrò

Possiamo dire che quando avremo vintage vs retrò faremo riferimento al fatto che il primo è il grande originale. È la base dello stile decorativo. Mentre la seconda avrebbe uno stile classico ma solo nell'apparenza e non nelle sue radici. Quindi, tutto ciò che è vintage è sempre così richiesto. Perché appartiene a una cultura, uno stile di vita e una storia in generale. Se hai qualcosa di simile a casa tua, sentiti fortunato, perché puoi dargli il tuo tocco personale e decorarlo nel modo più originale. È vero che ci sono molte persone che invece di acquistare qualcosa di vintage da usare, lo vogliono solo come souvenir o come collezione. Ciò è dovuto al suo grande valore, che, forse, può essere anche sentimentale.

Significato di retrò e vintage

I mobili vintage più apprezzati

Nella decorazione avremo sempre numerose opzioni per poter parlare di case vintage. Da un lato ci sono i mesi e i mobili del soggiorno o della sala da pranzo. È vero che non li vediamo come adesso, ma con quelle finiture intagliate che possiamo mantenere, anche se gli diamo un nuovo colore. I bauli sono un altro degli oggetti che non possono mancare, perché sono totalmente decorativi e si adatteranno a qualsiasi stanza. Sia nelle aree delle camere che nell'ingresso, saremo lieti di accogliervi. Ora che hai le idee chiare sulla differenza, puoi adattarlo a tutte le tue stanze.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.