Squat con barra

Esercizi con bilanciere

Fai squat con bilanciere? Se non hai ancora optato per un'idea come questa, sei comunque puntuale perché senza dubbio otterrai ottimi risultati. Sappiamo che gli squat fanno sempre parte di qualsiasi allenamento degno di questo nome, oltre ad essere così vario, non ci stancheremo mai.

Pertanto, oggi ci ritroviamo con quelli che usano una barra e come tali, ci offrono anche infiniti vantaggi che dovresti conoscere. Per prima cosa scoprirai quali sono le aree che vengono maggiormente lavorate con questo esercizio e come dovresti eseguirli correttamente. Abbiamo iniziato!

Cosa funzionano gli squat con bilanciere

Prima di tutto quando si tratta di doversi accovacciare, che lavoreremo dal primo minuto sono i quadricipiti. Anche se è vero che la parte inferiore del corpo è uno dei protagonisti in generale. Nonostante questo, è vero che molte persone credono che sia solo un esercizio per le gambe e non. Si vede già che oltre a quest'area, anche la zona lombare e la schiena sono molto coinvolte. In questo modo, dobbiamo sempre avere una buona esecuzione per poter godere di un corretto esercizio. Ecco perché possiamo aggiungere che come secondario coinvolge anche i muscoli posteriori delle cosce o gli abduttori e gli addominali.

Squat con bilanciere

Gli errori di base che dobbiamo correggere

Uno degli errori che dobbiamo sempre evitare quando si eseguono gli squat è portare il tronco in avanti. A volte, a causa della barra, facciamo muovere le spalle più in avanti, il che significherebbe che la schiena non è nella sua posizione migliore. Quindi dobbiamo scendere con la schiena dritta senza doverla inarcare. Ovviamente quando si scende le ginocchia non superano le punte dei piedi. Né dovresti unire le ginocchia quando scendi e ancor meno quando sali. Poiché è un altro degli errori più frequenti e che dobbiamo evitare a tutti i costi per fare un uso corretto del nostro allenamento e che il nostro corpo è sempre attento.

Qualcosa che è anche essenziale è la questione della discesa stessa. Alcune persone non vanno abbastanza in basso e altre troppo in basso. Quindi, devi sempre mantenere una tecnica equilibrata. L'attivazione muscolare può essere influenzata in questa procedura, quindi se sei un principiante è sempre meglio non portare troppo peso. Quando si abbassano le cosce devono essere parallele al suolo. In questo modo sai che i glutei stanno già iniziando a fare il loro lavoro, senza dimenticare i quadricipiti e gli altri.

Qual è la tecnica migliore per accovacciarsi con il bilanciere

Dopo aver visto gli errori ci è chiaro che dobbiamo scommettere sui movimenti corretti e lasciarci alle spalle ogni tipo di dubbio. Per questo, per eseguire una buona tecnica, mette insieme diversi passaggi, semplici in ogni caso, ma davvero utili nel miglior modo possibile:

  • Ci alziamo tenendo saldamente la barra con entrambe le mani. Anche il peso deve essere bilanciato in modo che possiamo muoverci correttamente.
  • Sia le ginocchia che i piedi non si aprono troppo ma in una posizione comoda e naturale, evitando tensioni in entrambe le zone.
  • Scenderai tenendo la schiena dritta, senza piegarti in avanti con le spalle.
  • Ricorda che le ginocchia non devono toccarsi e nemmeno avvicinarsi. Quindi dobbiamo fare un movimento pulito su e giù. Per evitare di forzare i movimenti e non solo delle ginocchia, ma anche delle caviglie che non devono essere piegate in nessun momento.

Adesso ne sai un po 'di più, uno degli esercizi principali che puoi mettere in pratica in modo semplice. Adattandolo sempre alle proprie esigenze.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.