La cosiddetta età del tacchino in adolescenza

giovane

Nessuno mette in dubbio il fatto che non sia facile o semplice allevare un figlio. Tutte le fasi della vita sono complicate, anche se quella che vince senza dubbio è l'adolescenza. È una fase della vita davvero complicata sia per i genitori che per i giovani stessi che subiscono questi cambiamenti.

Si dice spesso in modo colloquiale che è l'età del tacchino anche se questa affermazione non è affatto la più accurata. Nel seguente articolo vi parleremo un po' di più delle diverse etichette e stereotipi che circondano il complicato mondo dell'adolescenza.

L'adolescenza è un periodo di etichette e stereotipi

Come abbiamo già detto, l'adolescenza è la fase più complicata che ogni persona deve attraversare. I cambiamenti fisici ed emotivi sono più che evidenti e che molti giovani diventano piuttosto irritabili in tutti gli aspetti. Stereotipi ed etichette sull'adolescenza sono alla luce del giorno e questo non favorisce affatto gli adolescenti stessi.

Non può essere correlato alla fase dell'adolescenza con droghe, alcol, feste, mancanza di rispetto o violenza. I giovani sono più di questo, quello che succede è che è una fase della vita piuttosto complicata e molti cambiamenti.

Detto questo, sono molti i genitori che temono il peggio prima dell'arrivo dell'adolescenza. Una delle frasi più diffuse nella società odierna è che il bambino quando raggiunge l'adolescenza è in piena età da tacchino. È una delle tante etichette che verranno utilizzate per definire questa fase della vita.

La verità è che il fatto di utilizzare stereotipi del tipo della suddetta età del tacchino, non fa alcun tipo di bene al giovane che cerca di formare la sua personalità per diventare maggiorenne.

adolescenza

Perché l'adolescenza è un grande momento?

È abbastanza normale che i genitori mostrino una certa insicurezza sul fatto che il loro bambino passerà dall'essere un bambino a un adolescente. Ma questo non è un apice in modo che i giovani possano essere etichettati in modo diverso. Non c'è dubbio che i giovani subiranno una serie di cambiamenti piuttosto importanti sia fisicamente che mentalmente. Ma tali cambiamenti non sono né negativi né negativi per i genitori o per i giovani stessi. Quindi, è fondamentale sbarazzarsi di tutti i cliché ed etichette dell'adolescenza come la frase popolare: "questo bambino è dell'età di tacchino"

La fase dell'adolescenza deve quindi essere un momento unico e irripetibile che i giovani devono vivere al 100%. Non importa i diversi stereotipi che hanno su di loro, poiché dipende in gran parte dai genitori e dai professionisti garantire che i giovani possano sfruttare tutte le loro capacità e abilità e diventare adulti che valgano davvero la pena.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.