L'errore di usare la punizione e il ricatto nell'educazione dei figli

ricattare i bambini

Essere genitori è una delle cose più difficili e complicate con cui i genitori devono fare i conti. È una strada lunga ed estenuante piena di ostacoli che devono essere superati e ottenere la migliore istruzione possibile. A volte i genitori usano determinate tecniche o risorse come la punizione o il ricatto che non sono affatto appropriate in relazione alla crescita dei figli.

Nel seguente articolo te lo diremo perché è un errore usare la punizione e il ricatto come risorse all'interno dell'educazione dei bambini.

L'errore di usare la punizione e il ricatto nell'educazione dei figli

I motivi per cui molti genitori ricorrono a queste tecniche possono essere vari. Stress o mancanza di pazienza possono essere dietro metodi educativi sconsiderati come la punizione o il ricatto.

In altre occasioni, l'educazione che i genitori hanno ricevuto durante la loro infanzia può influire. Un ultimo motivo potrebbe essere dovuto al fatto che sia il ricatto che la punizione sono due tecniche Di solito funzionano immediatamente oa breve termine.

Tuttavia, è solo un miraggio ed è che a medio e lungo termine sono due tecniche ciò causerà seri problemi nell'autostima del bambino e nel suo stesso sviluppo.

L'impatto negativo della punizione e del ricatto sullo sviluppo dei bambini

Nel caso della punizione, è una tecnica con la quale il bambino viene privato di qualcosa che gli piace o togliendogli qualche tipo di privilegio che aveva. Nel caso del ricatto emotivo, significa manipolare il bambino per fargli fare o smettere di fare qualcosa. Non è altro che un modo per maltrattare psicologicamente il bambino che può diventare ben visto all'interno dell'educazione più tradizionale.

In ogni caso, entrambe le tecniche comportano un deterioramento significativo per il legame formatosi tra padre e figlio. Nel caso del piccolo perde un po' di fiducia nella figura del padre e nel caso dell'adulto ignora completamente i bisogni che il bambino potrebbe avere. È vero che sia la punizione che il ricatto emotivo possono funzionare a breve termine, ma nel tempo hanno conseguenze fatali per il bambino. Ci sono casi in cui le punizioni possono produrre l'effetto opposto e il bambino finisce per ribellarsi.

punire i bambini

Come dovrebbero comportarsi i genitori riguardo all'educazione dei figli?

Il problema quando si tratta di educare o crescere i figli è dovuto al fatto che i genitori sono totalmente soli di fronte a una tale sfida che la vita offre loro. A volte usano la punizione o il ricatto, credendo erroneamente di fare la cosa giusta. L'educazione deve basarsi in ogni momento su valori importanti come l'empatia, l'amore o la fiducia. Di fronte al comportamento scorretto di un bambino, deve essere reindirizzato in modo tale da non soffrire emotivamente.

In relazione all'educazione dei figli, i genitori dovrebbero tenere presente che i bambini non nascono sapendo e che l'apprendimento è continuo fino al raggiungimento della maggiore età. Affinché questo apprendimento sia il più ottimale possibile, il bambino deve avere dei genitori che sono in grado di guidarti da valori importanti come il rispetto e l'empatia.

Insomma, è un vero errore educare o crescere i figli utilizzando determinate tecniche o risorse come nel caso della punizione o del ricatto emotivo. Questi tipi di tecniche possono avere una certa efficacia immediata, ma a lungo termine provocano gravi conseguenze nello sviluppo dei bambini. Pertanto, non dimenticare che i genitori devono educare tenendo conto di un certo rispetto ed empatia nei confronti dei propri figli.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.