Come realizzare un giardino in terrazza

Frutteto sulla terrazza

Hai pensato di installare un giardino sulla tua terrazza? Meno di 1 m2 È lo spazio di cui hai bisogno per coltivare lattuga, carote, peperoni o aromatici sulla tua terrazza. Se hai uno spazio di queste dimensioni che riceve abbastanza ore di sole, congratulazioni! Puoi creare il tuo giardino sulla terrazza.

Di cosa ho bisogno per iniziare a coltivare le mie verdure? È necessario investire in un tavolo da coltivazione? Se hai pensato di creare un giardino, probabilmente ti sei posto queste domande. Oggi cerchiamo di darti risposte a queste e ad altre domande in modo che creare un giardino sulla tua terrazza diventa un'esperienza gratificante.

Passo dopo passo per creare un giardino urbano

Nessuna esperienza è necessaria per creare un giardino urbano. Né è che la tua terrazza abbia determinate dimensioni minime. L'importante è osservare lo spazio per sapere quando e per quanto tempo riceve il sole e conoscerlo diversi tipi di contenitori in cui puoi coltivare le tue piante.

Giardino su terrazzo

1. Conosci la tua terrazza

I vasi di peperoni, pomodori e fagioli godono molto del sole, richiedendo almeno 6 ore di luce diretta. Altre come lattughe, carote o aromatiche, invece, possono svilupparsi in modo ottimale con 4 ore di luce diretta. Ogni pianta richiede condizioni di luce determinato, ecco perché è importante che tu osservi queste dinamiche sul tuo terrazzo.

Luce della terrazza

Conoscere l'orientamento della terrazza e le ore di sole in ciascuna delle sue aree, oltre ad essere consapevoli dell'ombra generata da edifici, alberi, ecc. ti permetterà di giocare con un vantaggio. Scrivi le tue osservazioni per qualche giorno; Solo allora sarai in grado di decidere dove posizionare quelle colture che sono più impegnative in termini di ore di luce o quelle che cercano un po 'd'ombra.

2. Scegli i contenitori giusti

Coltivi tavoli, fioriere, vasi o giardini verticali? Non esiste un unico contenitore "ideale" per coltivare le tue piante, la tua scelta dipenderà sia dallo spazio che hai sul tuo terrazzo sia dall'investimento che sei disposto a fare.

  • Vasi e fioriere. Le pentole sono la scelta ideale per principianti e piccoli spazi. Sono molto flessibili; Puoi raggrupparli in diversi modi a tuo vantaggio e aumentarne il numero quando vuoi aumentare le dimensioni del tuo giardino. Tuttavia, è importante sapere come scegliere la giusta dimensione del vaso per ogni coltura. Pomodori, peperoni e melanzane, ad esempio, richiedono un volume minimo di pentola di 16 litri. Carote, ravanelli e aglio, d'altra parte, hanno bisogno di solo 0,6 litri per svilupparsi correttamente, quindi raggrupparne diversi in una fioriera è un'ottima opzione.
  • Vasi in tessuto. Sono molto leggeri e facili da trasportare da un luogo all'altro alla ricerca del luogo più adatto grazie alle loro maniglie. Sono generalmente costituiti da un materiale geotessile permeabile all'acqua e resistente agli agenti atmosferici e ai raggi ultravioletti. Forniscono un ottimo drenaggio e favoriscono uno sviluppo delle radici molto sano. Cosa c'è di più può essere lavato e conservato quando non in uso, caratteristica molto pratica vista la stagionalità delle colture. Sono tutti vantaggi? La loro estetica è probabilmente il punto più debole, anche se è vero che il loro design è migliorato e che possono sempre essere rivestiti con finiture in altri materiali.

Vasi da giardino urbani

  • Coltiva i tavoli. Le tabelle di coltivazione rialzate sono superfici molto confortevoli perché ci permettono di lavorare la terra senza chinarci, richiedono però un investimento significativo. Li troverete realizzati con materiali diversi, essendo quelli del legno trattato in autoclave per resistere alle condizioni climatiche avverse le più interessanti. Non hanno molta profondità, quindi sono adatti solo per specie in crescita che non crescono in altezza, come verdure a foglia, peperoni, melanzane e aromatiche, tra gli altri.
  • Giardini verticali. Se lo spazio è un problema, i giardini verticali sono un'ottima scelta. Sono molto popolari sistemi modulari autoportanti e polipropilene autodrenante con grande resistenza alle intemperie. Oltre a questi, troverete in commercio giardini verticali realizzati con un feltro che impedisce lo sviluppo di batteri e funghi e soluzioni realizzate in casa con i pallet. In essi puoi coltivare piccole piante aromatiche, fragole e persino piccole verdure come la lattuga.

Coltiva tavoli e giardini verticali

3. Prepara i contenitori e scegli le tue prime piante

La parte più bella per ogni principiante è il momento della scelta delle piante. Lattughe, pomodori, peperoni, fragole, prezzemolo e altri aromatici sono relativamente facili da coltivare e i più appropriati per i principianti, anche se ne parleremo di più tra qualche settimana. Tuttavia, una volta posizionati i contenitori sul terrazzo e per poter iniziare a coltivare le tue prime piante prima di te ...

Prepara il tavolo da coltivazione

  • Fornisci al vaso o al tavolo da coltivazione un file buon drenaggio, ponendo uno strato di uno o due centimetri di ghiaia sul fondo del contenitore per evitare ristagni d'acqua in caso di eccessiva irrigazione.
  • Riempire, lasciando due dita sul bordo del supporto, con a substrato speciale per frutteto, assicurandosi che sia sciolto e senza grumi. Questi substrati sono generalmente composti da una miscela di fibra di cocco, torba bionda, torba nera, materiale vegetale compostato, materia organica e perlite.

4. Installare un sistema di irrigazione

Un annaffiatoio o un tubo sono una buona soluzione per iniziare e sono pratici anche nei piccoli giardini. Ma cosa succede se andiamo in vacanza? O se il giardino diventa troppo grande? Quindi è consigliabile ricorrere a sistemi di autoirrigazione oppure scommettere su sistemi più complessi come l'irrigazione a goccia che ci darà una maggiore autonomia.

I sistemi di autoirrigazione funzionano come serbatoi; Puoi metterli nei vasi nelle stagioni più calde per completare l'irrigazione manuale. Sistemi irrigazione a goccia Sono più complessi e ti permetteranno di regolare automaticamente la frequenza e l'intensità dell'irrigazione. Vuoi conoscere più a fondo i diversi sistemi di irrigazione e sapere come installarli nel tuo giardino? Tra due settimane, promettiamo di espandere le informazioni. Sii consapevole!

Hai trovato utili queste chiavi per creare un giardino sul tuo terrazzo?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.