Rana pescatrice allo zafferano con gamberi

Rana pescatrice allo zafferano con gamberi
Oggi vi invitiamo a Bezzia a preparare un ricetta di pesce molto semplice e perfetto per le feste future: Rana pescatrice allo zafferano con gamberi. Una ricetta a cui potreste aggiungere anche delle vongole o delle cozze in modo che la casseruola si diffonda di più.

El coda di rospo allo zafferano con gamberi Non è solo una ricetta semplice, ma anche veloce, velocissima! Non ci vorranno più di 20 minuti per prepararlo, il che ti consentirà di prestare attenzione ad altre questioni durante la mattinata. Non inizia a piacerti?

Potete fare questa ricetta con la coda di rospo ma anche con altre pesce come il nasello, semplicemente regolando i tempi. Al Bezzia lo troviamo un'ottima alternativa quando abbiamo ospiti. Infatti, quando ci siamo accorti che dovevamo fare delle foto per illustrare la ricetta, i nostri ospiti ne avevano già mangiata metà.

Ingredienti

  • 8 filetti di rana pescatrice
  • 20 gamberi, sgusciati
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d'aglio, tritati
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1/2 bicchiere di vino
  • Qualche filo di zafferano
  • 2 bicchieri di brodo di pesce (potete farne uno con la testa di coda di rospo e i gusci di gamberi)

Passo dopo passo

  1. Scaldare l'olio in una casseruola bassa e soffriggere l'aglio solo un momento.
  2. Quando inizia a prendere colore, incorporare la farina e fate cuocere per un minuto mescolando.
  3. Poi aggiungere il vino bianco e fate restringere per un paio di minuti.
  4. Allora versare il brodo pesce e zafferano. Mescolare e cuocere per un paio di minuti.

Rana pescatrice allo zafferano

  1. Poi, aggiungere i filetti di coda di rospo conditi con la pelle rivolta verso l'alto e cuocere per quattro minuti, mescolando di tanto in tanto la casseruola.
  2. Dopo quattro minuti, girare i filetti di rapa e aggiungere i gamberi. Cuocete il tutto per altri 2-3 minuti, spostando la casseruola come se stessi preparando il merluzzo al pil pil.
  3. Spegnete il fuoco e servite lo zafferano da fiuto con i gamberi caldi.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.