Che cos'è la toxoplasmosi e come influisce sulla gravidanza?

Toxoplasmosi in gravidanza

La toxoplasmosi è una malattia infettiva, causata da un organismo microscopico chiamato "toxoplasma gondii" da cui il nome. Chiunque può contrarre questa infezione, ma quando si tratta una donna incinta i rischi possono essere fatali. Pertanto, è molto importante prevenire l'infezione evitando il consumo di determinati alimenti che possono contenere il protozoo che causa l'infezione.

Questo perché il parassita che causa l'infezione può attraversare la placenta e infettare il feto, causando un'infezione congenita, cioè prima della nascita. Se ciò si verifica durante le prime settimane di gravidanza, il feto può subire vari disturbi nel suo sviluppo, con le peggiori conseguenze. Qui ti diciamo tutto ciò che devi sapere toxoplasmosi e come influisce sulla gravidanza.

Toxoplasmosi in gravidanza

Durante la gravidanza È necessario seguire alcune linee guida e raccomandazioni riguardanti il ​​cibo e altre abitudini, poiché esistono vari rischi per lo sviluppo del feto. Uno di questi è l'infezione da toxoplasmosi, una malattia che può essere contratta in diversi modi.

  • Attraverso il consumo di carne poco o poco cotte e contenenti il ​​parassita.
  • Dai resti del parassita che possono essere presenti nelle feci del gatto.
  • Per contagio a attraverso la placenta dalla madre al feto.

Cioè, la toxoplasmosi non si diffonde da persona a persona, tranne durante la gravidanza. E per il problema aggiunto che ancora oggi non c'è il vaccino, è fondamentale evitare il contagio durante la gravidanza. In questo modo si evitano importanti rischi nello sviluppo del feto. Soprattutto durante le prime settimane di gravidanza, dove il rischio per il feto è ancora maggiore.

Rischi per il feto

La toxoplasmosi può essere più o meno grave per il feto, soprattutto nelle prime settimane o fino al terzo trimestre. Tra i possibili conseguenze che possono verificarsi quando si contrae l'infezione per la toxoplasmosi sono i seguenti.

  • Basso peso alla nascita, noto in termini medici come ritardo della crescita.
  • Problemi di vista, compresi la cecità.
  • rischio di aborto spontaneosoprattutto nel primo trimestre di gravidanza.
  • La toxoplasmosi può anche influenzare lo sviluppo del sistema nervoso centralecervello, udito, fegato, milza, sistema linfatico e persino i polmoni.
  • Anemia.

I sintomi possono essere molto diversi in ogni caso, ciò che si verifica frequentemente è il ritardo nella diagnosi una volta nato il bambino. In genere Non si apprezzano ad occhio nudo e compaiono poiché ci sono ritardi o disturbi nella crescita del bambino. L'unico modo per rilevare l'infezione da toxoplasmosi durante la gravidanza è attraverso l'amniocentesi, un test intrauterino che viene eseguito quando ci sono segni di questo e di altri problemi.

Prevenire la toxoplasmosi in gravidanza

L'immunità e la sensibilità alla toxoplasmosi possono essere rilevate nei test clinici effettuati dall'inizio della gravidanza, che non impedisce che si contragga durante la gravidanza. Per evitare ciò, dovresti seguire i consigli della tua ostetrica, che saranno i seguenti in generale.

  • Non mangiare carne non perfettamente cotta e/o precedentemente surgelati.
  • Evita i cibi che vengono consumati crudi, come salsicce o carpacci.
  • prendi solo latte e derivati ​​che vengono pastorizzati. Il che significa che non puoi prendere meringhe o prodotti che contengono uova crude.
  • Se hai gatti, devi solo farlo evitare il contatto con le feci che è dove si trovano i resti del parassita nel caso in cui l'animale abbia mangiato altri animali crudi e sia stato infettato.

Questo non significa che dovresti allontanarti dal tuo gatto, semplicemente smetti di pulire la lettiera del tuo gatto e lascia che lo facciano altre persone. E se hai intenzione di mangiare fuori, assicurati di scegliere prodotti ben cucinati, evita le verdure crude nel caso non siano molto puliti e, soprattutto, goditi la gravidanza.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

bool (vero)