6 enclavi naturali da visitare a novembre

Siti naturali: Castañar de El Tiemblo

Ogni periodo dell'anno è buono per visitare le enclavi naturali che vi proponiamo oggi, ma queste acquisiscono una magia speciale durante l'autunno. O per il colore che acquistano le foglie degli alberi o per come crescono i loro torrenti d'acqua, ottobre e novembre sono presentati come i mesi migliori per un fuga o escursione destinato a questi luoghi. Ma cosa sono?

Castañar di El Tiemblo

Il layout di El Castañar de el Tiemblo questo posto ti permette di esplorare e conoscere una delle foreste più belle e uniche dalle regioni Valle del Alberche e Tierra de Pinares di Castilla y León. Situato a soli 90 chilometri da Madrid, diventa un'ottima alternativa per un'escursione. Tanto che in alcuni anni sono state attuate delle restrizioni per evitare sovrasaturazioni nei mesi di ottobre e novembre.

Fuori stagione, il colore di questa enclave naturale potrebbe non essere così appariscente, ma è comunque un luogo in cui staccare dalla città. Puoi trovare diversi percorsi intorno a questo luogo da goderti da solo o con la tua famiglia, tuttavia, il castagneto di El Tiemblo è il più popolare. È uno Percorso circolare di 4,4 chilometri che inizia nell'area ricreativa El Regajo e si dirige verso il castagno centenario «El abuelo», un castagno centenario monumentale, con più di 500 anni. Il percorso è quasi pianeggiante ed è classificato come facile, ideale per viaggiare con bambini o persone con mobilità ridotta.

Parco naturale del canyon del fiume Lobos

Il Parco Naturale del Cañón del Río Lobos è un area naturale protetta di Castilla y León. Copre un'area di oltre 10.000 ettari tra le province di Burgos e Soria e si distingue per i suoi paesaggi spettacolari scolpiti nel tempo dalle acque del fiume Lobos, il bellissimo eremo templare di San Bartolomé e la sua importante colonia di grifoni avvoltoi.

Canyon del Rio Lobos

Nel parco naturale sono presenti diversi sentieri ben segnalati che permettono di conoscere i suoi diversi paesaggi ed ecosistemi. Il più accessibile e familiare è il a piedi l'eremo di San Bartolomé. Dal parcheggio di Valdecea ci sono circa 1000 metri alla spianata dell'eremo, e per fare questo percorso si hanno due opzioni. Si può seguire il Sentiero del Fiume, che prevede il superamento di qualche piccola difficoltà come l'attraversamento del fiume su sassi, o il proseguimento lungo la pista forestale, passeggiata che si può fare anche con sandali e passeggini.

Hai anche Percorsi più lunghi che attraversano il Canyon nella sua interezza. Nessuno presenta grandi difficoltà oltre alla necessità di superare una ripida salita o di attraversare il fiume Chico, che normalmente è secco ma può essere un ostacolo nella stagione delle piogge. Come nelle sfumature delle enclavi naturali, consultare prima le condizioni con il corrispondente centro di informazioni turistiche è fondamentale per evitare sorprese.

Parco naturale della zona vulcanica di La Garrotxa

Composto da più di quaranta coni vulcanici e una ventina di colate laviche, questo parco ha un grande valore naturalistico. Si trova nella regione della Garrotxa, a Girona, la sua orografia, il suolo e il clima gli forniscono una vegetazione varia, spesso esuberante, con boschi di lecci, querce e faggi di eccezionale valore paesaggistico.

Parco naturale della zona vulcanica di La Garrotxa

È una delle più grandi enclavi naturali tra tutte quelle che proponiamo oggi. Esso ha 25 itinerari pedonali di diversa lunghezza e difficoltà che attraversano i luoghi più interessanti del Parco Naturale. All'interno del parco è inoltre possibile visitare l'eremo all'interno del vulcano Santa Margarita, lo spazio museale del vulcano Coscat o il centro storico di Sant Pau. Avrai bisogno di un fine settimana per apprezzare il tutto.

Percorso degli ulivi centenari di Martos

L'oliveto di Martos si trova a Jaén, nel comune omonimo che, riparato dalla sua Roccia, fornisce loro un microclima ottimale e un terreno molto fertile. Gli oltre 20.000 ettari del suo territorio comunale sono conquistati dalla monocoltura dell'oliveto e, soprattutto, dalla bellezza paesaggistica che maestosi ulivi centenari.

Strada degli ulivi centenari

Il percorso degli ulivi centenari si estende su una superficie di 84 ettari, con 5.394 alberi in totale, alcuni dei quali, vere sculture viventi. Più del 60% di questi ha più di 200 anni, sebbene la tradizione orale abbia dimostrato che gli ulivi del Luogo del Llano de Motril hanno più di mezzo secolo.

L'enclave si trova a poco più di un chilometro dal centro urbano di Marte, vicino alla strada che collega Martos con Santiago de Calatrava (J-213). Al chilometro 1,3 troverete la prima indicazione degli Ulivi Secolari e, appena oltrepassati alcuni fabbricati agricoli, troverete la seconda indicazione.

Salto del Nervión

Al confine tra Burgos e i Paesi Baschi si trova il cascata più alta della penisola: la cascata del Nervión. Questa grande cascata di 270 metri di altitudine situata nell'area protetta del Monte de Santiago, è uno spettacolo della natura che non possiamo sempre godere.

La bellezza del Salto del Nervión sta nell'acqua ma solo per un totale di due mesi all'anno possiamo contemplarla in questo modo. Quando si percorre un terreno carsico, non sempre ha acqua poiché filtra e scorre nella parte bassa del canyon Delica. Pertanto è consigliato visitarlo dopo giorni di forti piogge, una forte tempesta o disgelo.

Salto del Nervión

Ci sono tre modi per godersi la cascata del Nervión. Da Burgos puoi accedere al più semplice e ideale da fare con i bambini. In soli 2 km a piedi raggiungerete lo spettacolare punto panoramico sul quale si può vedere precipitare questa spettacolare cascata. Un altro itinerario per vedere la cascata del Nervión dalla sua sommità è quello che parte dal paese di Untzaga in provincia di Alava. Se quello che vuoi fare è fare un po' più di esercizio e contemplare la cascata del Nervión e l'intero spettacolare canyon di Delika da un'altra prospettiva, questo è il percorso ideale.

Valle dell'Ambroz

Nelle valli del nord di Cáceres, nel regione circostante Hervás, si svolge ogni autunno tra ottobre e dicembre Magical Autumn, un'iniziativa che rende ancora più attraente il piacere di godersi la natura e le suggestioni rurali del luogo. Quindi, è una delle enclavi naturali che abbiamo scelto di visitare a novembre.

Siti naturali: Valle dell'Ambroz

Magico autunno Ti offre di respirare l'autunno con percorsi in bicicletta, trekking, attività acquatiche e gare in montagna, rinfrescare i tuoi sensi con spettacoli musicali e recuperare il sapore tradizionale con assaggi gastronomici. A breve potrai consultare tutte le attività sul sito della Valle dell'Ambroz.

Non vuoi fare un'escursione o preparare una vacanza rurale in una di queste enclavi naturali?

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.