5 modi per organizzare la tua collezione di libri

Librería

Quelli di noi che amano leggere tendono a scrivere i titoli in sospeso da leggere su un elenco. Un elenco che cresce a una velocità vertiginosa che non possiamo affrontare. Non compriamo tutti i titoli in lista, tutt'altro, ma finiamo per accumulare in casa a importante collezione di libri che devi organizzare in qualche modo.

Avere una biblioteca in cui poterli collocare tutti è il sogno di molti. La realtà, però, ci costringe a distribuirli in stanze diverse. Comunque mantenere l'ordine nella nostra collezione È possibile applicando una delle cinque formule che vi proponiamo oggi. Dobbiamo cominciare?

I libri di solito occupano spazi rilevanti nelle nostre case, motivo per cui per molti è così importante che il modo di organizzarli risponda a criteri sia pratici che estetici. Unire i due è difficile ma non impossibile. Qualunque metodo tu scelga di farlo, questo è il nostro primo consiglio: prenota uno scaffale in un formato luogo preferito per i libri appena arrivati, quelli che non hai letto.

Librería

Per sesso

Quando generi diversi vengono consumati in una famiglia (saggi, narrativa, biografie, memorie, teatro, poesia), organizzare libri secondo questo criterio è sempre una scelta pratica. Una volta classificati per genere, inoltre, se il numero di volumi è generoso, si può sempre ricorrere in un secondo momento per organizzarli in ordine alfabetico o editoriale. Due modi per organizzarli con i rispettivi vantaggi e svantaggi.

In ordine alfabetico

L'ordinamento alfabetico della libreria è ancora una delle scelte più popolari. Leggi principalmente narrativa? Se c'è un genere dominante nella tua collezione di libri, puoi organizzarlo nella libreria principale tenendo conto dell'iniziale del cognome degli autori. Puoi così individuare facilmente i libri del tuo autore preferito.

Trovi difficile ricordare i titoli e gli autori delle opere che leggi? Se, come me due mesi dopo averli letti, trovi difficile anche solo ricordare l'argomento, questo potrebbe non essere il metodo migliore per te. Nel tuo caso e nel mio, un metodo più visivo potrebbe essere più pratico.

Diversi modi per organizzare la tua collezione di libri

Dagli editori

Se non ricordi titoli o autori ma se non ricordi le caratteristiche estetiche del libro come lo spessore, il colore del dorso o della copertina, più metodi di organizzazione visiva possono essere di grande aiuto. Ordinarli per editore, ad esempio, potrebbe aiutarti a trovare rapidamente un libro.

Nella maggior parte dei casi, è facile identificare a quale editore appartiene un libro semplicemente guardando il dorso. È molto caratteristico, ad esempio, il rosso delle collezioni Periférica. Anche le strisce arancioni o rosse sul dorso nero della casa editrice Acantilado o il logo della collezione Anagrama.

Questo metodo, oltre ad essere pratico, ci permette di organizzare la biblioteca in modo tale che libri con caratteristiche simili rimangano insieme. Una pratica che ci offre a vista più ordinata e attraentegeneralmente dalla nostra libreria.

Dai colori

Un metodo con molta presenza attualmente su Instagram, una rete in cui tutto sembra essere curato visivamente, è organizzare i libri per colore. Pratico? Se, come me, hai una memoria volubile, può essere lunga finché la collezione di libri è relativamente piccola.

Non possiamo ignorare che i libri con il dorso in bianco e nero sono la maggioranza. È vero che sono sempre di più gli editori, principalmente nuovi e / o indipendenti, che scommettono sul colore ma è raro trovare, ad esempio, libri con melma viola o verde, per fare qualche esempio. Quindi se la vista della tua libreria sarà bello ma probabilmente sbilanciato e non ci sarà molto che tu possa fare al riguardo.

Collezioni di libri organizzate per colore

Per simpatia

Ti è piaciuto il libro? Lo consiglieresti a qualcuno? La sensazione che si ha di una certa lettura quanto devi restituirlo alla libreria può diventare un metodo di classificazione valido come i precedenti. Perché non organizzare i tuoi libri in tre categorie? Quelli che ti sono piaciuti o la cui lettura ti ha segnato da un lato. Dall'altro, quelli che ti sono piaciuti ma che consiglieresti solo a certe persone. E infine, quelli che non ti sono piaciuti e che probabilmente venderai o regalerai a qualcuno che può goderseli.

Usi criteri per organizzare la tua collezione di libri?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.